sabato 5 novembre 2011

AVVENTURE DELLA RAGAZZA CATTIVA- Mario Vargas Llosa

Ricardo conosce la "ragazza cattiva" da adolescente, a Lima, e per trent'anni la rincorre in lungo e in largo per il mondo, colpito da un amore folle e sconsiderato. Lei ama nascondersi sotto false identità, è sempre in fuga da qualcosa, irretita da ideali politici, alla ricerca di libertà, ma anche di patrimoni da depredare. La rincontra a Parigi, dove lei è di passaggio, guerrigliera della MIR destinata all'addestramento a Cuba: sull'isola seduce un capo castrista, poi un diplomatico francese che la riporta con sé in Europa. Seduce poi un benestante inglese, per poi finire con un mafioso giapponese, che la devasta nel morale e nel fisico con ripetute, terribili violenze sessuali. Ogni volta Ricardo è lì a proteggerla. E ogni volta lei riprende la sua via di fuga.

Mario Vargas Llosa è probabilmente uno dei maggiorni esponenti viventi della narrativa sud americana, una narrativa che a me piace molto. Eppure, di questo autore fino ad adesso avevo letto solo "Pantaleón y las visitadoras", che sì mi era piaciuto ma senza entusiasmarsi così tanto. E infatti ci è voluto un po' prima che arrivassi ad avere tra le mani un altro suo romanzo.
Ed è stato un peccato, perché "Avventure della Ragazza Cattiva" è semplicemente un capolavoro. Vargas Llosa ci racconta una lunga storia d'amore, tra Ricardo, un niño bueno, che ha come grande sogno nella vita andare a vivere a Parigi, dove lavorerà poi come interprete e traduttore, e una donna dai molti nomi, una niña mala, sostenitrice dell'idea che felicità e amore siano legati solo ai soldi.
La loro è una storia tormentata, un innamoramento apparentemente unilaterale: Ricardo, innamorato di lei nonostante tutte le sofferenze che lei gli provoca, nonostante le sue sparizioni, il suo ricomparire sempre quando lui stava per dimenticarla per poi lasciarlo di nuovo distrutto, ma ancora innamorato. E la niña mala, incapace di adattarsi a una vita tranquilla, a un'amore onesto seppur poco avventuroso, sempre in fuga da qualcosa e alla ricerca di altro.
Sullo sfondo il Peru, paese di origine di entrambi da cui entrambi si sono allontanati, chi per realizzare un sogno chi per fuggire. Mezzo secolo di storia, in cui guerriglie, dittature e promesse di democrazia si alternano tra loro.
E' un libro veramente meraviglioso, scritto benissimo, e che narra di un tipo di amore che purtroppo esiste veramente, quando si sente che due persone sono destinate a stare insieme, ma una delle due fa di tutto per non volerlo ammettere, per non poter accettare di essere davvero innamorato di qualcuno così diverso da come se lo era aspettato.
Assolutamente da leggere!

Nota alla traduzione: a volte ci sono periodi un po' troppo tortuosi, non so se è per lo stile di Vargas Llosa o per la traduzione un po' stentata. Dovrei provare a leggerlo in originale per scoprire se mi fa lo stesso effetto.


per acquistare questo capolavoro di Vargas Llosa: Avventure della ragazza cattiva (Super ET)

Nessun commento:

Posta un commento